Cristina Donadio

Attrice attiva da sempre nel teatro, ma anche nel cinema e in tv; è originaria di Napoli, città a cui è legatissima e dove tutt'oggi vive.

Una lunga carriera da fine interprete dei testi di Annibale Ruccello e in seguito alla sua morte, la svolta importante con l’incontro e il sodalizio artistico con Enzo Moscato.

Nel ’77 esordisce nel mondo del cinema internazionale con il pluripremiato film di Schroeder “Nel Regno di Napoli”,  a cui segue "Razza selvaggia" (1979).

Torna al teatro e di nuovo al cinema con Pappi Corsicato come interprete nei suoi film; una collaborazione musicale ed artistica che non si è mai interrotta.

Non mancano le incursioni nel mondo della televisione: Nel 2000 è in TV con la terza stagione della serie "Linda e il brigadiere" e in seguito si schiera dalla parte dei cattivi con il ruolo di Rosalba Pintauro ne "La squadra" (2003). E' poi l’interprete di “Scianel”, la potente boss della serie di “Gomorra”, uno dei personaggi più iconici della seconda e della terza stagione della serie sul clan dei Savastano tratta dal romanzo di Roberto Saviano.

Seguono la commedia "La parrucchiera" (2017), il drammatico "Il vizio della speranza" (2018) fino a "L'eroe" (2019), film dove condivide il set con una sua vecchia conoscenza, Salvatore Esposito - il Genny di Gomorra.

Attrice vitale, energica e passionale: Cristina Donadio è uno dei volti più intensi che hanno attraversato il cinema italiano d'autore in questi anni.